Powered by Blogger.

Sul mio comodino

Sul mio comodino

Ho pianto con..

Michey consiglia...

Michey consiglia...

Archivio

Popular Posts

Categories

martedì 22 luglio 2014

'Ti lascerò andare, se resti'- If I stay.

Buona sera a voi miei piccoli lettori in cerca di una pagina dove vivere, sono giorni che non faccio altro che appuntare citazioni e sprazzi di pensiero su quello che dovrebbe essere il muro della mia stanza. Ora sono qui, e sono pronta per parlarvi di Mia, i suoi genitori, Teddy, Adam, i suoi nonni, gli zii, la migliore amica, i migliori amici dei genitori e la musica classica. 

Non ti aspetteresti di sentire anche dopo. Eppure la musica continua a uscire dall'autoradio,attraverso le lamiere fumanti. E Mia continua a sentirla, mentre vede se stessa sul ciglio della strada e i genitori poco più in là, uccisi dall'impatto con il camion. Mia è in coma, ma la sua mente vede,soffre,ragiona e, sopratutto ricorda. La passione per il violoncello e il sogno di diventare una grande musicista, l'ironia implacabile di Kim e la scazzottata che ha inaugurato la loro amicizia, l'amore do un ragazzo che sta per diventare una rockstar e la prima volta che, tra le sue mani, si è sentita vibrare come un delicato strumento. Ma ricorda anche quello che non troverà al suo risveglio: la tenerezza arruffata di suo padre, la grinta di sua madre, la vivacità del piccolo Teddy, l'emozione di vivere ogni giorno in una famiglia di ex batteristi punk e indomabili femministe. A tanta vita non si può rinunciare. Ma cosa rimane di lei, adesso, per cui valga la pena restare anche domani?

Lettura intensa, malinconica e dolce. DA NON LEGGERE DOPO ' THE SKY IS EVERYWHERE'. 
Ultimamente non faccio altro che leggere libri malinconici in cui la protagonista deve affrontare una perdita importante e il dolore è sempre più violento e palpabile fino alla fine della storia, finale in cui la protagonista trova il suo equilibrio.
Questo libro invece è diverso, il dolore e la malinconia sono di una delicatezza tale che ogni sentimento viene amplificato e la protagonista viene posta difronte ad una scelta: Andarsene o restare? 
La storia non è c'entrata solo sulla protagonista, ma sull'intera famiglia. Attraverso flashback Mia ci conduce all'interno della sua vita in famiglia, facendoci conoscere i genitori dal pensiero così rivoluzionario, la sua vita con Adam, la sua vita con la musica classica.
La scrittrice descrive Mia come una ragazza che si distingue all'interno della sua famiglia per il suo amore verso la musica classica e la sua avversione per quella punk, genere preferito dai genitori ex punkettisti, ad accentuare questo senso di estraneità sono i suoi capelli scuri diversi da quelli chiari dei suoi genitori e del fratellino Teddy. Ho trovato sbagliata la scelta del regista di prendere un'attrice dai capelli chiari per interpretare Mia, i suoi capelli erano l'ennesimo simbolo della sua diversità.

Da quando è ricoverata e vive in questa specie di limbo Mia riceve la visita di molti parenti e Kim, la sua migliore amica, che le ricorda che lei ha ancora una famiglia. Che possono essersene andati i suoi genitori e suo fratello ma non loro. Che ci saranno sempre.
Ma la visita del nonno cambia tutto, le farà capire che il gioco lo conduce lei e che se davvero vuole andarsene è libera di farlo. Se davvero non vuole più combattere contro quel suo dolore..
Una Mia tra quella che è stata e quel che sarà troverà la forza attraverso il suo Adam e il suo bisogno di sentirlo. 
A tratti confusionario, ogni pagina e ogni riga mi hanno scosso. Non è la storia di un addio ma un vero e proprio inno alla vita. 
Sogni e speranze, vita e morte, passato e futuro. La scrittrice ha saputo intrecciare perfettamente il tutto usando uno stile delicato e leggero.
            
             TI LASCERO' ANDARE, SE RESTI



LA SCRITTRICE:



Gayle Forman is the author of 4 YA novels: You Can't Get There From Here, Sisters in Sanity, If I Stay, and Where She Went (sequel to If I Stay).












                                                 TRAILER:




2 commenti:

  1. Bellissima recensione! Non sarei riuscita a scrivere di meglio, davvero.

    RispondiElimina

Cerca nel blog

La sognalettrice

La mia foto

Lei è una piccola lettrice in cerca di un suo posto.
E' curiosa, testarda, ama, suona, vive le persone. 
E' divergente. 
Se si dovesse descrivere andrebbe in panico. 
Musica, lettura, skate, surf, fotografia,  amici . 

Piccoli lettori potete trovarmi qui

Lettori fissi

Translate