Powered by Blogger.

Sul mio comodino

Sul mio comodino

Ho pianto con..

Michey consiglia...

Michey consiglia...

Archivio

Popular Posts

Categories

martedì 29 luglio 2014

Prova ed errore- cadere e rialzarsi- Will ti presento Will

Miei piccoli lettori, eccomi giunta alla seconda recensione della giornata: Will ti presento Will.


Titolo: Will ti presento Will 
Autore: John Green e David Levithan 
Anno di pubblicazione: 2011
Pagine: 329
Prezzo: 17,50€
Una sera, nel più improbabile angolo di Chicago, due ragazzi di nome Will Grayson si incontrano. Will e Will non potrebbero essere più diversi, ma dal momento in cui i loro mondi collidono, le loro vite, già piuttosto complicate, prendono direzioni inaspettate, portandoli a scoprire cose completamente nuove sull’amicizia, l’amore e, soprattutto, su loro stessi.















L'HANNO RIFATTO. HANNO SCRITTO UN NUOVO CAPOLAVORO. NON UN CAPOLAVORO QUALSIASI MA IL CAPOLAVORO.
Una lettura tremendamente divertente e vera. E' la prima volta che leggevo un M/M e quindi avevo paura che non fosse all'altezza, non fraintendetemi io amo le coppie gay, ma sopratutto avevo paura che fosse troppo romanzato e forse nel finale è così.
Cosa accade quando i due autori di YA più famosi decidono di scrivere un quattro mani? Vi presento i Will Grayson:
Il primo Will, descritto dalla penna di John Green, è un ragazzo che per non avere problemi ha due regole: 1) fregatene 2)stai zitto. Sfortunato in amore, ha un migliore amico enorme, eccentrico e gay di nome Tiny Cooper (Tiny si, è un soprannome), sarà stesso Tiny che unirà tutti i personaggi.


IL WILL DI JOHN GREEN:
Il Will di Green mi è piaciuto in quanto mi ricordava molto il Charlie di Chbosky, un ragazzo che vive nell'ombra per non avere problemi, di solito quando gli scrittori scrivono più libri i loro personaggi finiscono per assomigliarsi tutti, ma con Green questo non accade. Non è un Miles e non un Augustus e non è neanche Q. Will è Will, un personaggio che imparerà a tenerci e a non stare zitto e questo grazie all'incontro con il suo omonimo Will Grayson in un sexy shop SI AVETE CAPITO BENE

Il Will Grayson di David Levithan è un ragazzo omosessuale, sempre in conflitto con il mondo intero. Un ragazzo che si sente abbandonato e che odia ferire gli altri anche quando vorrebbe.  Grazie all'altro Will Grayson e a Tiny imparerà ad amare e cosa vuol dire cadere e rialzarsi.

IL WILL DI DAVID LEVITHAN:
David ha descritto un ragazzo cupo, pieno di problemi e sempre in conflitto con sé stesso e il resto del mondo per la sua diversità e per il suo sentirsi abbandonato.
Il suo unico genitore è la madre, con la quale non ha nessun rapporto. David farà affrontare a Will le sue ansie e le sue parole facendo in modo che instauri un rapporto con la madre e i gli amici.

Entrambi i personaggi così diversi rispetto all'altro impareranno a conoscersi e a conoscere loro stessi. Tiny sarà la chiave di tutto, quel personaggio creato da entrambi gli scrittori per far sì che i personaggi abbiano coraggio per cadere e rialzarsi, amare e lasciarsi amare.
Una lancia a sfavore del libro va spezzata, il racconto è confusionario.  Ad ogni capitolo ero: "ma scusa quello non era gay?" oppure "non aveva entrambi i genitori?" e "che fine ha fatto Maura?", ma poi giunta al settimo capitolo ho capito e ho esclamato "AH MA E' DA ENTRAMBI I LATI". 

Quindi mi rivolgo a voi miei piccoli lettori in cerca di una pagina dove  vivere, quando leggerete questo libro ricordatevi una cosa: ogni capitolo  è un Will Grayson.
Lo stile di David non mi è piaciuto molto, frasi molto piccole e non molto sviluppate. Ma sa perfettamente descrivere un sentimento.
All'inizio non ero molto attratta da questo libro, non lo sono mai stata al dire il vero, poi ho letto il primo capitolo ed è stato amore .
Quindi si è confusionario, David non sviluppa bene le frasi, ma è tremendamente divertente e ogni personaggio insegna qualcosa.
Le mie 4/5 se le prende tutte .

Forse c'è qualcosa che avete paura di dire, o qualcuno che avete paura di amare, o un posto in cui avete paura di andare.
Farà male. Farà male perchè è importante.

IL QUATTRO MANI DI:
Riconosciuti come due tra i più grandi autori di romanzi YA, hanno ricevuto numero premi e riconoscimenti per i loro libri, che sono tutti entrati  nella classifica dei libri più venduti del New York Times.
John Green è autore, tra gli altri, di colpa delle stelle, città di carta e cercando Alaska.
David Levithan ha scritto ogni giorno, Boy meets boy, a quattro mani con Rachel Cohn, Nick & Norah: tutto accadde in una notte, da cui è stato tratto l'omonimo film.

0 commenti:

Cerca nel blog

La sognalettrice

La mia foto

Lei è una piccola lettrice in cerca di un suo posto.
E' curiosa, testarda, ama, suona, vive le persone. 
E' divergente. 
Se si dovesse descrivere andrebbe in panico. 
Musica, lettura, skate, surf, fotografia,  amici . 

Piccoli lettori potete trovarmi qui

Lettori fissi

Translate