Powered by Blogger.

Sul mio comodino

Sul mio comodino

Ho pianto con..

Michey consiglia...

Michey consiglia...

Archivio

Popular Posts

Categories

lunedì 4 agosto 2014

In un’altra vita, Io sarei stato Johnny e tu la mia June- Tutta colpa del mare

Hey miei piccoli lettori in cerca di una pagina dove vivere, sapete chi sta scalando le classifiche di Amazon? No? Ora lo scoprirete !


Mood: Ironico
Editore: Rizzoli
Collana: YouFeel
Pagine: 134
Prezzo: € 2,49
Uscita: 23 Luglio 2014
La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano,tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata. Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook.






Prendete una ragazza multitasking, tre amiche stupende, un addio al nubilato e una visita dal passato, preferibilmente dal proprio ex, e vi ritroverete così:

Maia e le sue amiche partono per un addio al nubilato nel luogo dove la nostra divertentissima protagonista ha lasciato ricordi, lacrime e sorrisi.
Durante la festa però alza un pochino il gomito, un po' troppo forse.....
Avete presente una notte da leoni? Ecco ci siamo. Maia durante quella notte fa di tutto (o niente...) accompagnata dal suo "ex" e primo amore Marco.
Il primo amore non si dimentica mai vero? In questo caso è assolutamente vero.
In un’altra vita, adesso saresti con me,e saresti ancora la mia principessa e io il tuo re.In un’altra vita, ti avrei chiesto di restaree insieme ci culleremmo tra le onde del mare.
In un’altra vita, Io sarei stato Johnny e tu la mia June,
inseparabili, complici, immersi nel blu.
Avevamo fatto un patto, pregando il mare che lo proteggesse,ma solo in un’altra vita,
potremo mantenere le nostre promesse.

(In una bottiglia di tequila, da qualche parte, in mezzo al Mar Tirreno)
Chiara è una giovane scrittrice che ha letteralmente conquistato i suoi lettori. Il suo romanzo sta piano piano scalando le classifiche di Amazon e le mie amiche non fanno altro che parlare di lei.
Una storia stupenda, frizzante, che ti regala ebrezza e che rispolvera quella parte di cervello e di cuore dedicata ai primi amori.
Ho amato ogni singola citazione, personaggio e azione, sono morta dalle risate leggendo questa incredibile storia.
Niente è banale o data al caso. Una storia che ho sentito vera anche se molto romanzata in alcuni punti. In fondo capita a tutti un ritorno di fiamma e una notte da leoni (poi magari vi racconterò il compleanno della mia migliore amica...)
Sarò sincera, all'inizio ho pensato " tutte queste neo scrittrici con titoli tutti uguali" ma poi Maia, Marco e la bellissima nottata trascorsa insieme mi ha presa al tal punto che quando dovevo spostarmi avevo sempre il mio Kindle in mano.
Non esistono parole per questa splendida storia se non forse che LO VOGLIO CARTACEO. ORA.
Poesia pura.
Da leggere al mare, o in riva ad un fiume.
5/5





LA SCRITTRICE:



Chiara Parenti. Sono arrivata sul vostro pianeta 34 anni fa e ci sto molto volentieri. Sono giornalista e addetta stampa, ma lavoro anche con i libri che mi piacciono tantissimo. Abito a Carraia-County, una spolverata di casine tra i campi e l’A11, in provincia di Lucca. Sono brava a fare la raccolta differenziata, adoro contare gli scalini, odio il cetriolo che si ostinano a mettere dentro il Big Mac e stramaledico le pulizie di primavera. La settimana in cui ho lavorato come rappresentante di aspirapolvere è stata la più terrificante della mia vita. Dotata di almeno 45 personalità diverse che albergano allegramente nella mia testa, adoro scrivere storie, per poter dar voce a ognuna di esse. Ho un Topino Adorato, una Lady Gaga come gatto, e scrivo cose buffe su un blogghino che si chiama Il Giardino d’estate, che aggiorno con una cadenza giornaliera. Cioè settimanale. No, forse quindicinale. Insomma, ogni volta che me lo dicono le vocine nella mia testa.



0 commenti:

Cerca nel blog

La sognalettrice

La mia foto

Lei è una piccola lettrice in cerca di un suo posto.
E' curiosa, testarda, ama, suona, vive le persone. 
E' divergente. 
Se si dovesse descrivere andrebbe in panico. 
Musica, lettura, skate, surf, fotografia,  amici . 

Piccoli lettori potete trovarmi qui

Lettori fissi

Translate