Powered by Blogger.

Sul mio comodino

Sul mio comodino

Ho pianto con..

Michey consiglia...

Michey consiglia...

Archivio

Popular Posts

Categories

domenica 22 giugno 2014

"Il dolore e l'amore vivono intrecciati, non esiste uno senza l'altro"

Miei piccoli lettori in cerca di una pagina dove vivere, come vi state godendo le vacanze?
Io e i miei amici stiamo organizzando MARE, MARE, MAREEEE.
Ma  sono qui per altro non di certo per raccontare a voi della mia vacanza, ieri notte ho perso completamente il sonno e cosa fa una lettrice che perde il sonno? Semplice, legge.
Ho finito questo libro in 6 ore, un libro intenso, pieno di rabbia e di dolore. Ma  in questa rabbia e in questo dolore la protagonista trova il suo equilibrio e io un nuovo libro da portarmi dentro.



Autrice: Jandy Nelson.
Edito: Fazi/Lain.
Costo: 15.
Voto: 5 stelle.
La diciassettene Lennie Walker è praticamente perfetta: ama i libri, suona il clarinetto nella banda della scuola, e trascorre gran parte del suo tempo felicemente riparata dall'ombra della volitiva sorella maggiore, Bailey.
Ma quando Bailey muore, d'improvviso, Lennie si ritrova catapultata al centro del palcoscenico della sua vita. E a dispetto della sua inesistente esperienza con l'altro sesso, si troverà a barcamenarsi tra le attenzioni di ben due ragazzi.
Toby è l'ex fidanzato di Bailey: il suo dolore fa da eco a quello di Lennie. Joe, invece, si è da poco trasferito in città, dopo un'infanzia trascorsa a Parigi, e il suo magico sorriso sembra essere eguagliato solo dal suo straordinario talento musicale.
Per Lennie, Toby e Joe sono come il sole e la luna: se uno è capace di spazzar via il dolore, l'altro le offre conforto dentro di esso. Eppure, proprio come le loro controparti celesti, i due ragazzi non possono trovarsi l'uno nell'orbita dell'altro senza che il mondo esploda.


Mentre cercavo 'If a stay' mi sono imbattuta in una copertina che non si può certo dire che non salta subito all'occhio, e leggendo la trama assolutamente non adatta al libro in poco tempo è diventato mio.
Incomincio con l'avvertirvi che questo libro non è per chi cerca una lettura leggera e divertente, non è per come li chiamo io ' lacrima facile' infatti io sono di lacrima facile e sono finita alle 4:00 a piangere .
Per quanto sia angosciante e a tratti così triste da strapparvi lacrimoni pesanti, questo libro rientra perfettamente nella mia ' TOP 5' , non abbandonatelo subito, Lennie, la nonna, lo zio Big e Toby meritano di essere ascoltati e Bailey di essere ricordata.

                
                "C'erano una volta due sorelle
                  che non avevano paura del buio
                  perché il buio era abitato dalla voce dell'altra
                  perché anche quando la notte era scura
                  e senza stelle
                  loro tornavano a casa insieme dal fiume
                  giocando a chi resisteva di più
                  senza accendere la torcia,
                  non avevano paura perché a volte a notte fonda
                  si stendevano sul sentiero
                  a guardare in su finché non tornavano le stelle
                  e quando ricomparivano
                   sollevavano le braccia per sfiorarle
                   e le toccavano davvero."


STO PIANGENDO SOLO AL PENSIERO DI QUESTO LIBRO  continuo a pensare che le trame in questo periodo siano tutte non adatte e questa è una delle tante conferme, infatti la storia non è solo il triangolo amoroso ma anche il dolore di una sorella, di una nonna che fa da madre alle due ragazze, di uno zio, e di Sarah che si ritrova catapultata fuori dalla vita della sua migliore amica Lennie.
Lennie 'John Lennon' nominata così da quel bellissimo francesino che amo tanto è descritta nella trama come la ragazza perfetta, ma non lo è: lei vive eternamente all'ombra della sorella Bailey riponendo anche i suoi sogni nella sorella stroncata da un aritmia, infatti stesso lei descrive quel periodo in cui c'era Bailey come il suo sonno e che quindi alla sua morte lei trova il suo assolo.
Ogni pagina è intrisa di dolore e di rabbia, rabbia per la sorella che l'abbandona come ha fatto proprio la loro madre. Nella famiglia Walker c'è da sempre il "gene dell'irrequietezza", questo gene spinge le persone a viaggiare come se non hanno legami . 

 "Solo lei, con una cartina in mano e un mondo intero davanti: la sua è un'arte solitaria"

Lennie dunque incomincia a  scrivere di lei, della sorella e del suo dolore ovunque: su carta, legno, bicchieri, scarpe. Questo a mio parere dona alla storia una certa poeticità che comunque ritroviamo in tanti capitoli.
 Ognuno di noi ha una propria reazione ad un trauma, ecco, Lennie si ritrova attratta da qualsiasi ragazzo, e uno di questi ragazzi è proprio Toby l'ex ragazzo di Bailey.
Toby e Lennie tentano di ricostruire il cuore di Bailey attraverso i loro baci e il loro dolore, sperando di sentirla vicino. 

"Mi abbraccia e ci stringiamo così forte sotto quel cielo infelice e senza stelle che per un attimo mi sembra che i nostri cuori spezzati siano uno solo"
Ma ben presto Lennie trova il suo il cielo in Joe, un ragazzo appena trasferito dalla francia che spazza via il suo dolore e la sente vivere 'a tutto volume'.
         “Quando Joe suona la tromba cado in ginocchio.Quando lui suona i fiori si scambiano colore e secoli anni lustri di pioggia tornano al cielo”
Joe è un ragazzo estremamente solare dal sorriso contagioso ma spezzato all'interno a causa di un tradimento e dai suoi genitori:
Questo libro è un pieno equilibrio tra cielo e inferno, primavera e inverno, spezzati e interi.
Secondo il mio modesto parere WOW ATTENZIONE AI MIEI PARERI la scrittrice con questo titolo ha voluto spiegare ai lettori l'importante di vivere a tutto volume la vita e far capire che il cielo è ovunque: noi siamo i creatori della nostra storia ed è giusto viverla in assolo.


“Il cielo è tutt'intorno a te.
Sopra e sotto.Il cielo è ai tuoi piedi.”
Concordo con chiunque abbia letto questo libro: un vera esplosione di emozioni. Quando ho incominciato a leggere questo libro non mi aspetavo un libro così ben scritto e intrecciato.
____________________________________________
LA SCRITTRICE:



Jandy Nelson si è laureata alla Cornell, ha un master in poesia e uno in scrittura per bambini e giovani adulti.
Agente letteraria per molti anni, dopo un esordio come poetessa ora si è dedicata completamente alla fiction.
The Sky is everywhere è il suo primo romanzo.
Vive e lavora a San Francisco.
    








                                    IL BOOKTRAILER:   

0 commenti:

Cerca nel blog

La sognalettrice

La mia foto

Lei è una piccola lettrice in cerca di un suo posto.
E' curiosa, testarda, ama, suona, vive le persone. 
E' divergente. 
Se si dovesse descrivere andrebbe in panico. 
Musica, lettura, skate, surf, fotografia,  amici . 

Piccoli lettori potete trovarmi qui

Lettori fissi

Translate